A tu per tu con… Aquaman

aquaman prepares for battle

Salve amici di Ultimate Comics World e ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la nostra rubrica “A tu per tu con…”. L’ospite di oggi ci ha chiesto espressamente di essere intervistato per parlarci di una situazione un po’ incresciosa che lo vede protagonista, e poi vista la stagione chi meglio di lui può rappresentare un estate al mare. Ma bando alle ciance ecco a voi Arthur Curry, o per gli amici atlantidei Orin, ma per tutti semplicemente l’eroe della JLA Aquaman! Facciamo una breve scheda sul personaggio e diamo il via all’intervista.

Nome                    Aquaman, il cui vero nome è Orin, poi ribattezzato Arthur Curry

Autori                   Mort Weisinger, Paul Norris

Esordio                 More Fun Comics n. 73, Novembre 1941

Familiari              Regina Atlanna (madre, deceduta), Atlan (padre), Orm Marius (fratellastro), Thomas Curry, Sr. (padre adottivo, deceduto), Koryak (figlio, deceduto), Mera (moglie), Arthur Curry jr. (figlio, deceduto), Garth (figlio adottivo, stato incerto), Deborah “Deep Blue” Perkins (sorellastra)

 

Salve Mr. Aquaman, abbiamo accolto la sua richiesta di concederle uno spazio per parlare a tutti i nostri fan, cosa c’è di così urgente?

1263900-po212_aquaman_lee

Semplicemente sono stanco di essere denigrato e preso in giro da questa plebaglia terrestre, sono un eroe, un membro della Justice League, ho salvato la Terra innumerevoli volte, perché sono sempre io ad essere preso di mira dai media? Perché io e non Batman? In fondo chi è lui? Un uomo, un semplice uomo pieno di gadget!!! Io invece sono un re, domino sul 70 % del pianeta, e mi vedono soltanto come uno che parla con i pesci.

Bhè Mr. Aquaman la TV e il cinema purtroppo possono portare alle stelle un personaggio, ma allo stesso tempo distruggerlo. Basti pensare a Batman, già dopo la quadrilogia di Burton il personaggio era arrivato ad una popolarità assurda, ma ora dopo la trilogia di Nolan è diventato un culto.

Ed ecco che ritorna questo Batman, sono stanco di lui, nella League si è auto proclamato leader, nonostante ci siano personaggi ben più potenti di lui, come ad esempio me e Superman. Ma ora basta voglio che questa storia finisca, vi dirò chi è Batman.

Batman in realtà è B…

Alt! Alt! Mi scusi, Mr Aquaman lo so che sarebbe uno scoop impressionante ma preferisco non distruggere un eroe, un uomo che combatte per i più deboli e ci difende.

Eccolo, scommetto che lei è un fan del pipistrello.

No io sono imparziale, come la Svizzera!

Ah, la Svizzera, io ho sempre sospettato di chi vive lontano dal mare, secondo me tra qualche anno rivolteranno come un calzino l’ordine mondiale, si stanno solo preparando.

Bella teoria Mr. Aquaman, magari quando avremo a disposizione Adam Kadmon potrà parlarne con lui dei suoi svizzeri come gli illuminati, ora però riprenda il filo del discorso.

Ah si, ecco. Batman; come si fa a definire eroe, a venerare addirittura, uno come lui, un uomo normale. Senza la sua cintura e le sue macchine e la sua corazza e il suo mantello, ah insomma ne ha di roba figa, ma è perche è pieno di soldi!2855800-1745549_76500_91922_aquaman_super

IO non ho bisogno di una corazza per difendermi, questa cotta di scaglie è solo una decorazione, io vivo nelle profondità marine, e la pressione mi ha reso antiproiettile! Inoltre sono pochi gli eroi che hanno una forza superiore alla mia. Ok c’è Superman, ma lui è praticamente illegale, e poi un mio cazzotto lui lo sente eccome! Batman usa soltanto gadget, nulla più, ok sa il kung-fu e mille altre arti marziali, ma non ha la forza di sconfiggere un atlantideo.

Per non parlare degli altri membri della League, Lanterna Verde? Flash?

Aquaman-Justice-League4Dai come si fa a combattere grazie ad una anello? E poi Hal dovrebbe fare due conti visto che sulla terra sorgono lanterne ogni settimana, sarà che si vogliono sbarazzare di lui?

Flash invece è veloce, corre, poi? Ok se ti colpisce fa male, ma fagli uno sgambetto, ruzzolerà fino ai confini dell’universo.

L’unico membro che stimo come guerriero e Diana, Wonder Woman, ha la guerra nel sangue ed una forza niente male. E poi se posso rivelarle un segreto tra di noi c’è stato qualcosa 😉

Ah si bello scoop Mr. Aquaman. Un vero scoop sarebbe trovare qualcuno che la nostra Amazzone non abbia baciato.

Ma scusi lei è proprio cosi?! O si sta impegnando per farmi imbestialire?

Gliel’ho già detto, io sono imparziale, prego riprenda a parlarci dei Media che la perseguitano.

Ovunque in TV vengo attaccato, basti pensare a programmi famosi come il Griffin, in cui me ne capitano di ogni, o The Big Bang Theory, dove sono preso in giro addirittura da Raji, ma dai, da uno che ha paura a parlare con le donne!!!

Inoltre anche in Spongebob c’è una mia parodia che non mi rende per niente felice!!

 

Bhe, non posso dire che non siano divertenti questi sketch, ma ora per riabilitare la sua immagine ci parli ancora un po’ di lei, i suoi poteri non sono noti a tutti, a parte la sua grande forza che doti ha?

2390130-aquaman__7_011

Guardi, innanzitutto da atlantideo posso vivere sott’acqua e comunicare con ogni essere acquatico, e posso dirle che aldilà delle prese in giro è una figata, chi di voi da bambino ha mai cavalcato uno squalo?

Poi posso controllare i fluidi ed uccidere i miei avversari de-idratandoli, cioè eliminando tutta l’acqua dal loro interno. Non vi sembrano una figata?

Di certo non si può dire che i suoi poteri non siano interessanti, forse è il look che la frega.

Ma ne ho provato di ogni tipo! Da vero uomo di mare ho perfino avuto un arpione al posto della mano sinistra quando mi venne strappata dai piranha! Cavolo da vero pirata, perché allora Jhonny Depp ha cosi successo ed io no? Inoltre sono stato addirittura uno zombie, ora ditemi se qualcuno di voi non ha mai visto The Walking Dead, è diventato un cult in questi ultimi periodi, e allora come mai io, essendo stato uno zombie continuo ad essere ignorato dai fan?aquaman01

Glel’ho detto la TV ed il cinema possono tutto, la sua cattiva reputazione è dovuta a questi media; più che accusare gli spettatori dovrebbe prendersela con qualche autore che ha voluto introdurre queste gag nei loro show.

E secondo lei dovrei fargli visita?

No, no, no, assolutamente no. Non farebbe altro che peggiorare la situazione, sono sicuro che con il tempo la situazione migliorerà, grazie a questa intervista che ci ha permesso di conoscerla un po’ meglio, e soprattutto grazie a Geoff Johns, autore della serie Aquaman.

Ma le cose su Batman si possono omettere? Sa, mi creerebbero problemi con la League.

Ah, questo è veramente impossibile, sono un giornalista serio e sono fermamente contrario alla censura!!!

Capisco, risolverò queste grane in un’altra sede. La ringrazio comunque dello spazio concessomi. Un saluto a tutti coloro che seguono Ultimate Comics World.

Siamo noi a doverla ringraziare per l’esclusiva dell’intervista. Un saluto anche da parte nostra, ricordo a tutti coloro che ci seguono che posso trovare le vecchie puntate di “A tu per tu con..” cliccando qui.

Autore: Mike

Annunci

A tu per tu con… Mary Jane Watson

tumblr_mf7ycdI2gd1rkw648o1_500

Amici ed amiche di Ultimate Comics World, e della rubrica “A tu per tu con…”, sono felice di presentarvi l’ospite di quest’oggi, e devo dire la verità sono anche un po’ emozionato, essendo da sempre un suo fan. Lei una famosissima attrice, è una bellissima modella, è un’importantissima showgirl, insomma è un mito dei nostri giorni, il nostro ospite è, rullo di tamburi, la fantastica Mary Jane Watson. Ecco a voi una scheda di presentazione per i pochi che non dovessero conoscerla.

Nome                    Mary Jane Watson

Autori                   Stan Lee, John Romita Sr.

Esordio                 Amazing Spider-Man n. 25, Giugno 1965

Familiari              Peter Parker (Uomo Ragno, ex-marito), Anna Watson (zia), una figlia mai nata, persa a  causa di Goblin

WhyYouMJ1AZ

Salve Miss Watson e benvenuta.

Grazie mille Mike, è bello essere qui… La prego però, mi chiami MJ.

Benissimo MJ, lei sarà abituata alle luci dei riflettori, vista la sua carriera stellare, quindi partiamo con le domande. Ci parli un po’ della sua carriera quando ha deciso di intraprendere la via dello spettacolo?

Bhè ho iniziato ad amare il teatro sin dal liceo, una volta diplomata ho deciso di tentare qualche provino a Brodway. Ovviamente i lavori non mi permettevano indipendenza perciò decisi di intraprendere contemporaneamente la carriera di modella, giusto per guadagnare qualche soldo in più. Devo dire di essere stata fortunata nella vita, perché ebbi successo in entrambe le strade prese, ed oggi sono una famosa attrice ed una stimata top model, non si può chiedere di più alla vita.

ASM545Sei una superstar, sei abituata a stare sulle copertine di tutti i giornali, allora parliamo anche noi di gossip. C’è un signor Mary Jane Watson nella sua vita?

Lo escludo categoricamente, i giornali scrivono quello che vogliono, basta salutare qualcuno o trovarsi a una festa organizzata da un tizio che subito parte il gossip. Io al momento sono sola e sono felice di esserlo, sono appagata dalla mia vita professionale e non desidero nient’altro.

Mmm… è stata abbastanza chiara. Noi sappiamo però che c’è stato qualcuno di molto importante nella sua vita e potrebbe ritornare è vero?

Sta parlando di Peter eh? Bhè lui è stato il mio amore storico, siamo amici dal liceo, mi è stato vicino quando ho avuto problemi e siamo stati insieme molto, moltissimo tempo. Pensi che, la nostra, è stata un’amicizia combinata dalle nostre zie, chi se lo immaginava allora che saremmo stati ancora amici.

E magari qualcosa di più.

No comment, per il momento almeno.

È vero che lei e Peter siete stati addirittura sul punto di sposarvi?

Per lo meno è quello che ricordo, sa c’è chi ha imposto la sua volontà sulla nostra, ed ora ricordo poco o nulla.

Il suo secondo amore in ordine di importanza, diciamo così, è Spider-Man, lei ha addirittura organizzato una mega festa in suo onore dopo la paura per Spider-Island. Ci parli un po’ del suo rapporto con l’eroe.

Amazing Spider-Man #672Lei conosce un Newyorkese che non ami Spider-Man? A parte quel vecchio brontolone del sindaco Jameson!!! Spider-Man è stato parte della mia vita fin dal Liceo, sono moltissime le volte in cui sono stata salvata io in prima persona, o la mia scuola, o la mia città dal più grande supereroe di New York City!!! Forse ha salvato qualche volta anche il Mondo intero… Comunque mi sembrava il caso di ricambiare in qualche modo tutto l’impegno che ci mette il nostro angelo custode nel difendere la nostra città, e poi chi sa organizzare meglio una festa se non una star televisiva?

Lei durante Spider-Island ha acquisito i poteri ragneschi, come quasi tutta la popolazione di New York, cos’ha provato nel poter imitare le gesta del suo eroe?

È stato semplicemente fantastico!! Provare quello che prova Spidey è stato unico, la cosa più bella è stato poter volteggiare tra i grattacieli e poter osservare dall’alto la città. Peccato per l’inconveniente che ah colpito tutti quelli che hanno acquisito i poteri di ragno… la trasformazione in tarantole giganti non è per niente cool, e poi per una ragazza sarebbe un incubo, depilarsi otto zampe, oddio!!!

tumblr_lul0gjZum61qd9idgo1_500Alla fine però è andato tutto bene, Spidey vi ha salvato ed alla fine è anche stato celebrato non solo da lei ma anche da tutta la città come testimoniano le foto dell’Empire State Building.

Si è vero, ed è stato fantastico vedere la città celebrare il suo eroe. Inoltre voglio svelarvi uno scoop, io nel momento dell’accensione dell’Empire State Building ero insieme a Spidey, era li con me per iniettarmi l’antidoto. È stato davvero un momento speciale.tumblr_m0am5rqbQy1rq6nrdo1_1280

Ritorniamo a parlare del tuo rapporto con Spider-Man, anzi con i suoi nemici. Tu sei stata una delle persone più colpite dai nemici di Spidey, chi ritieni sia il più malvagio?

Immaginavo mi facesse una domanda del genere. I nemici di Spidey sono molti e molto pericolosi, ha affrontato minacce galattiche come gli Skrull, e minacce sorte dietro l’angolo come Lizard o Dr. Octopus, ha affrontato perfino altri eroi nella Guerra Civile, ma i mostri che mi hanno aggredito che temo di più sono due, Norban Osborn, il Green Goblin, e Venom. Ho rischiato la vita in molte occasioni ma l’incontro con questi due mostri mi ha davvero traumatizzato.

MJ lasciamo perdere questi argomenti un po’ pesanti e torniamo a parlare di qualcosa di più leggero. Ti confesso che anche noi conosciamo il segreto del tuo amico Peter, in realtà è lui a creare i gadget per Spider-Man, per questo lui, la sua famiglia e i suoi amici sono stati bersaglio dei nemici di Spidey. Di recente Peter ha rotto con la sua nuova fidanzata Carlie Cooper, alla quale ha rivelato il suo segreto, come del resto ha fatto con te, volevamo sapere in che rapporti sei con Carlie? Siete diventate amiche?

b218360594Sa com’è, quando si nasconde un segreto per anni, non è possibile farsi scappare l’occasione di diventare amica con un’altra persona che condivide lo stesso segreto. Io e Carlie siamo diventate molto amiche abbiamo formato praticamente un club di ex-fidanzate di Peter Parker. Avrebbe dovuto vedere la sua faccia quando ha scoperto che io e Carlie ci vedevamo, credo che in quel momento avesse preferito essere calpestato da Rhyno ahahah.

Ora parliamo un po’ di cinema. Una diva come lei ha sicuramente un senso della recitazione importante, saprebbe giudicare l’operato di Kirsten Dunst, che l’ha interpretata sul grande schermo nella trilogia di Spiderman diretta da Sam Raimi?

Kristen-Dunst-as-Mary-Jane-Watson-in-Spider-Man-3_article_story_mainKirsten è un’attrice davvero fantastica, credo abbia svolto bene il suo compito, anche se devo trovare una critica alla scelta fatta, mio padre, il grande John Romita Sr. mi ha sempre vista con una fossetta sul mento ed un fisico esplosivo, bhè dovendo trovare un difetto a Kirsten credo sia proprio questo.

Il tuo personaggio sarà inserito nel cast di The Amazing Spider-Man 2, e sarà interpretato da Shailene Woodley, cosa ne pensi della scelta?

Non so che dirle, è una ragazza molto giovane e bella, aspettiamo di vederla all’opera per giudicarla.

Mary Jane, sei stata come sempre fantastica, lo spazio a nostra disposizione purtroppo è terminato, ti ringraziamo per la tua disponibilità e per aver portato un po’ di luce in questo mondo.

Oh Mike, non esagerare con i complimenti, mi fai diventare ancora più rossa, a proposito ho notato che prima di me è stata intervistata un’altra rossa fiammante, Pepper Potts, ha notato come noi rosse dominiamo l’Universo Marvel? Ahahah è solo una battuta, grazie a te e a tutti gli amici di Ultimate Comics World. Un bacio da MJ.

Autore: Mike

A tu per tu con… Harley Quinn

Harley-Quinn1-500x250

Salve a tutti amici di Ultimate Comics World e ben ritrovati con la nostra rubrica “A tu per tu con…” oggi riprenderemo il nostro ciclo di interviste con in grandi personaggi dei fumetti. L’ospite di questa sera è una persona particolare, infatti per poterla portare qui abbiamo avuto bisogno di ben 10 guardie di sicurezza del manicomio criminale di Arkham. Vi presento, l’amante del Joker, la dottoressa Harleen Quinzel, o come preferisce farsi chiamare Harley Quinn, ecco a voi la scheda del nostro ospite.

Nome                    Harleen Quinzel, Harley Quinn

Autori                   Paul Dini, Bruce Timm

Esordio                 Batman: The Animated Series, episode #022 “Jokers Favor”, 11 Settembre 1992

Familiari              Nick Quinzel (padre), Sharon Quinzel (madre), Barry Quinzel (fratello), Nicky Quinzel (nipote), Jenny Quinzel  (nipote), Joker (fidanzato), Le gemelle Dee-Dee (nipoti) 

Salve Dottoressa Quinzel. Benvenuta.

Ciao……….ti avverto, non chiamarmi cosi……………

Mi scusi, ma per la nostra incolumità abbiamo dovuto adottare qualche sistema di prevenzione e tenerla ammanettata alla sedia.$(KGrHqV,!oMFEL(8s!!WBRI--uBNi!~~60_35

Ahahahah e credete di fermarmi con due paia di manette?! Illusi.

Sono elettrificate Dr.ssa Quinzel.

Ancora a chiamarmi dottoressa…… Bene quando inizia questa intervista? La prego mi chiami Harley, lo fanno tutti.

Harley, lei è una psichiatra, ha lavorato ad Arkham, fino al fatidico incontro con il Joker, il feroce criminale, dopo il quale ha deciso di entrare nella sua gang.

Sa tra medico e paziente si instaura un rapporto particolare, soprattutto se ci si trova in un manicomio criminale come Arkham. E poi ho conosciuto Lui il mio amato Joker, il solo che mi abbia mai capita, non è stato come tutti i miei pazienti, lui mi ha conquistata, è bastato uno sguardo ed ero sua…………… Ma lei si rende conto di che genio sia Joker? Altro che Enigmista, che si vanta di essere l’avversario più intelligente di Batman, o Ra’s al Ghul, il re della Setta degli Assassini, neanche il Pinguino o Dent sono paragonabili al Suo genio criminale.

Mi meraviglia molto il fatto che una giovane come lei abbia scelto di lavorare proprio li ad Arkham.

Ho sempre avuto la passione per le personalità estreme e poi di questi tempi non si può negare che quei supercriminali siano un po’ glamour. Mi hanno parlato in molti dei pericoli che avrei trovato, molti di quegli individui avrebbero preferito uccidere piuttosto che aprirsi con una giovane dottoressa come lo ero io. Fortunatamente incontrai il mio amato, non potrò mai dimenticare il nostro primo incontro, era così arguto, interessante, mi fece sentire davvero l’unica dottoressa di Arkham.  Iniziò a corteggiarmi con dei fiori, sa non seppi mai come fece quel giorno a farmeli recapitare. Forse era scritto che trovassi l’amore in un manicomio criminale, già il nome che mi diedero i miei genitori, Harley Quinn, è proprio il nome adatto ad un clown, io sono nata per trovare il Joker.

Suicide_Squad_Vol_4-5_Cover-3_TeaserLei decise quindi di unirsi a lui nella sua vita criminale a Gotham, ma non ha mai temuto Batman? Lei in fondo era una semplice ragazza.

Certo che mi faceva paura, quello li è PAZZO!!

Chi? Batman?

No Babbo Natale!? Certo, Batman. Sempre Batman! Lo si vede dai suoi piccoli occhi, lanciano lampi di follia!!! Si nasconde sempre la faccia dietro quella maschera mostruosa, cosa avrà mai da nascondere quel tipo là, nessuno di noi usa maschere, chi è allora il PAZZO?! Lui è stato bravo ad abbindolarvi tutti, vi ha fatto credere di poter cambiare il mondo, di poter migliorare la situazione. La polizia?! La polizia, i media, i boy-scout del cavolo, ha imbrogliato ogni sacco di carne che cammina nella latrina urbana. Lui è il più folle di tutti! Se ne sta là in alto a ridere di noi, e il bello e che lui è libero di andarsene in giro liberamente mentre noi siamo costretti a nasconderci, a scappare dalla polizia, per non tornare ad Arkham.

Abbiamo capito la pensi come il tuo caro Joker, odi Batman e tutto il resto, ma non ti sembra che lui ti abbia usato?

Bhe sa, l’ho pensato spesso, ed in molti casi è stato così, lui mi considerava una dei suoi sgherri, sono arrivata persino a desiderare di ucciderlo. Ma sa come si dice, l’amore non è bello se non è litigarello. C’ho provato ad allontanarmi da Lui, ma è stato più forte di ogni cosa, noi dovevamo stare insieme.

Ma non le sembra di dipendere eccessivamente dal Joker?

Poison-Ivy-and-Harley-Quinn-funkyrach01-15288246-1024-768

Ma guardi che io ho anche delle amiche!!!!

Quante?

Ehm…. Una! Ivy…

Ecco dove volevo arrivare, Poison Ivy, sa girano certe voci… ci parli del vostro rapporto.

Che voci?! Ma siete pazzi? Io e Ivy siamo amiche, lei mi ha aiutato, mi ha reso più forte e più agile, immune ai veleni, insomma più letale, più adatta al mio unico amore Joker.

images (1)

Parliamo ora di suo padre, Paul Dini, lui l’ha introdotta nella serie animata “Batman: The Animated Series”,  ideò il personaggio dopo aver visto l’attrice Arleen Sorkin vestita da pagliaccio in una sequenza, ambientata in un sogno, della soap opera Days of our Lives,insomma lei è un personaggio nato sotto i riflettori televisivi, si sente un po’ diva?

Certo, io sono una grandissima clown, sono la regina del circo, e siedo accanto al più grande clown di sempre, il mio amato Joker.

Insomma, con lei non si può fare un discorso senza tornare a parlare del Joker, ma è possibile?

Scusi lei è mai stato innamorato? L’amore ti prende, ti fa sentire leggera. Per me il Joker è tutto, come fai a non amare un clown che ti dedica Bring Me To Life degli Evanescence?

Bene, ci rinuncio, Dottoressa Quinzel, la ringrazio del suo tempo, e ringrazio soprattutto le guardie armate del manicomio di Arkham che hanno permesso questa intervista.

Credevo di averglielo già detto, la dottoressa Quinzel è andata via, ora c’è soltanto Harley Quinn, comunque grazie a te Mike, sai noi ad Arkham seguiamo il tuo blog……….solo uno normale potrebbe non seguire l’Ultimate Comics World!!! Ahahahahah ed io qua di persone normali non ne vedo…………………………………….GUARDIEEEEEEEEEEEEEEEEE…. riportatemi a casaaaaaaaaaaaaa, riportatemi dal mio JOKEEEEEEEEEEEEEEERRRRRRRRRR. 

Autore: Mike

Chi si nasconde dietro i nostri grandi eroi: Alfred Pennyworth

Bentornati amici di Ultimate Comics World, rieccoci con il nostro appuntamento con le interviste ai personaggi che permettono ai nostri supereroi di andare avanti, e chi meglio di Alfred Pennyworth può occupare un posto d’onore in questa categoria? Il famoso maggiordomo della famiglia Wayne, factotum del miliardario Bruce Wayne, svolge un ruolo fondamentale in casa, nella fondazione ed anche nella sua doppia identità.

Batman_TAS_alfred

Presentiamo una scheda del nostro ospite:

Nome                    Alfred Thaddeus Crane Pennyworth

Autori                   Bob Kane, Jerry Robinson

Esordio                 Batman n. 16,  Maggio 1943

Familiari              Wilfred (fratello), Dafne (nipotina)

Salve signor Pennyworth. Benvenuto.

Salve a lei e buona sera a tutti.

Finalmente il signor Wayne le ha concesso una serata libera per partecipare alla nostra intervista.

Diciamo che spesso sono io a non voler prendere una vacanza, il signor Bruce insiste sempre per questo, pensi che erano oltre due anni che non prendevo una serata libera. Stranamente quando manco da Villa Wayne succede sempre qualcosa di strano, per questo preferisco restare sempre in servizio.

Ahahah ha ragione, lei è come se fosse il Batman dei maggiordomi, in questi anni è stato non solo maggiordomo, ma anche cuoco, giardiniere, infermiere, contatto radio ed anche genitore per il signor Wayne, è stato praticamente la colonna portante della famiglia Wayne dopo la tragendia. A questo punto mi viene spontaneo chiederle cosa la rende così speciale?

Innanzitutto vorrei puntualizzare il mio ruolo nella famiglia Wayne, io sono stato assunto dal dottor Thomas Wayne, padre del signor Bruce, dopo la tragedia, il signor Bruce era soltanto un bambino, e rimase solo al mondo. In quel momento non me la sono sentita di abbandonare il figlio di un amico ed ho deciso di restargli accanto, contribuendo a farlo diventare l’uomo che è, insieme alla dottoressa Leslie Thompkins.

Signor Pennyworth, capisco che la famiglia Wayne rappresenti una parte importante della sua vita, ma noi questa sera non vogliamo parlare di Bruce Wayne, il nostro supereroe per questa sera è lei! Ci parli dei suoi studi in Inghilterra.

Ho frequentato fin da ragazzo le più prestigiose accademie per maggiordomi, seguii anche dei corsi aggiuntivi di medicina, letteratura classica e teatro, perché un maggiordomo deve essere sempre pronto  a tutto, da una discussione sui poemi classici, all’estrarre un proiettile dalla spalla di qualcuno. Devo dire che, alla luce dei miei anni passati al servizio della famiglia Wayne, questi corsi sono stati molto utili, specialmente quello di medicina.

Sappiamo di lei che ha prestato servizio presso le più importanti famiglie inglesi, come mai ha deciso di seguire il dottor Wayne negli Stati Uniti, nell’oscura citta di Gotham City per giunta.

250px-Batman_Gotham_Knights_42

È vero, ho servito nelle migliori case inglesi ma l’offerta del dottor Wayne, del quale non divenni solo un semplice maggiordomo e autista, ma anche un grande amico, mi entusiasmò, sa com’è per un inglese andare a portare il bon-ton a quegli zoticoni degli americani è sempre una sfida interessante, in una città come Gotham poi è ancora più ardua come impresa.

A questo punto parliamo un po’ di Batman. Lei è l’uomo In più per Bruce Wayne, ha partecipato attivamente alla nascita del Cavaliere Oscuro, ci parli un po’ del suo contributo alla storia di Batman.

Quando il signor Bruce ha bisogno di aiuto io sono sempre presente. Lo ammetto, quando il signor Bruce ha deciso di intraprendere della lotta al crimine nella sua città Gotham City, affinché nessuno veda morire i propri cari come è successo a lui da bambino, ero spaventato non ero sicuro potesse farcela, Gotham era una città malata e lo è ancora ma Batman ha trovato la cura, combattere la paura con la paura stessa. Il signor Bruce scelse il suo alter ego proprio pensando a cosa lo spaventasse di più, i pipistrelli e decise che quella sua paura l’avrebbe usata contro i criminali e sarebbe diventata la sua più grande forza.

Io ho collaborato con il signor Bruce, e collaboro con lui in quasi tutte le sue missioni, restando perennemente in contatto radio, oppure fornendogli una copertura durante le sue improvvise sparizioni, in pratica sono una sorta di angelo custode per lui, è come se avessi anche io una doppia identità, maggiordomo di giorno e Sidekick un po’ attempato di Batman di notte.

Ha mai avuto problemi a trovare scuse per le sparizioni di Bruce Wayne dalle sue numerose serate mondane? Ci racconti qualche aneddoto particolare se le va.

Il signor Bruce, ha fatto quasi tutto il lavoro, con il suo comportamento da miliardario, playboy, eccentrico, bastava alimentare un po’ il gossip per distogliere l’attenzione dalla sua assenza. È capitato più di una volta al signor Bruce di accompagnare giovani belle donne a serate mondane e poi sparisse per qualche missione, indovinate a chi toccava poi riaccompagnarle a casa?

A questo punto spostiamo la nostra attenzione sul cinema, l’ultimo attore ad impersonarla sul grande schermo è stato il pluripremiato Michael Caine, cosa ne pensa di lui e delle trasposizioni cinematografiche di Batman in generale?

Senza nomeCosa vuole che le dica? Michael Caine non si discute, è un attore superlativo, lo testimoniano i numerosi lavori fatti ed i numerosi riconoscimenti ottenuti. Anche se sono molto legato all’interpretazione di Michael Gough, come a tutta la quadrilogia di Tim Burton-Joel Schumacher.

I film di Nolan sono spettacolari, dei capolavori direi, ciò che ha contribuito a renderli tale è l’interpretazione degli attori, a partire da Caine, passando da Bale, nei panni di Batman, per arrivare all’ultima arrivata Anne Hathaway, nei panni di Catwoman. Nonostante tutto io non disprezzerei eccessivamente il ciclo precedente, ritengo infatti che le basi per la Gotham di Nolan siano state gettate da Burton fin dall’89 con il suo Batman.

Alfred_Pennyworth_032

Inoltre le rivelo una curiosità, il cinema mi ha cambiato la vita. Nei mie primi anni al fianco del signor Bruce ero in netto sovrappeso e senza capelli, dopo la prima trasposizione televisiva di Batman nel 1943, in cui venni interpretato da William Austin, un uomo composto, con fisico magro e asciutto e dei sottili baffi, decisi di prendermi una vacanza, mi rimisi in forma e tornai proprio come volevo diventare, un uomo come William Austin. Peccato che gli attori che mi interpretarono dagli anni ’80 in poi abbandonarono questa mia caratteristica.

Grazie per questa sua interessante rivelazione. Bene signor Pennyworth il tempo a nostra disposizione è finito, la ringrazio per la chiacchierata, è stato davvero interessante parlare con lei.

Grazie a lei ed agli amici di Ultimate Comics World per le domande, e per la curiosità che avete dimostrato per un semplice maggiordomo.

Autore: Mike

Chi si nasconde dietro i nostri grandi eroi: Pepper Potts

Salve a tutti, amici di Ultimate Comics World, iniziamo questo nuovo percorso che ci accompagnerà per le prossime settimane, cercando di rispondere alla domanda “Chi si nasconde dietro i nostri grandi eroi?”. Innanzitutto spieghiamo cosa stiamo cercando? Andremo ad intervistare le persone che aiutano i grandi eroi nel loro quotidiano e che spesso vivono al di fuori delle luci della ribalta, esistono diversi esempi di questo genere come Pepper Potts per Iron Man, Alfred Pennyworth e Jim Gordon per Batman o Mary Jane Watson, Zia May e Gwen Stacy per Spiderman.

Partiamo con l’intervistare Virginia “Pepper” Potts.

Senza nome

Nome                    Virgina “Pepper” Potts

Autori                   Stan Lee, Don Heck

Esordio                 Tales of Suspense, vol. 1, n. 45, Settembre 1963

Familiari              Happy Hogan (ex-marito)

Salve Miss Potts.

Salve Mike, la prego mi chiami Pepper.

Come preferisce Pepper. Allora pronta per l’intervista?

Lavoro con Tony Stark, sono nata pronta!

Benissimo, allora ci parli delle sue origini, chi sono i suoi genitori?

Le mie origini sono molto lontane, risalgono al 1963 ed alla rivista Tales of Suspense, in piena Silver Age. Sono nata dalla mente del grande Stan Lee, il creatore del Marvel Universe, e dalle matite di Don Heck.

Lei condivide le sue origini con la figura di Iron Man, ci parli un po’ di lui.

Bhè chi è Iron Man è sotto gli occhi di tutti, è un eroe, un Vendicatore ed ha salvato migliaia di volte l’America e la Terra intera. C’è stato un periodo, prima del mio primo matrimonio con Happy e soprattutto prima che scoprissi che in realtà Iron Man è Tony Stark, in cui mi ero infatuata di questa figura eroica.

Lei è la fidanzata storica di Tony Stark, nonché assistente principale nella gestione delle sue aziende, è stata per ben due volte moglie della sua guardia del corpo Happy Hogan, ci racconti come ha vissuto questa sorta di triangolo amoroso.

Bella domanda, guardi, fin dalla mia assunzione nelle Stark Industries mi sono sentita attratta da Tony, per giunta lo ero anche inconsapevolmente nella mia passione per Iron Man, ma Tony in quel momento aveva altro per la testa, cercava in tutti i modi di confermare la sua nomea di miliardario playboy e alcoolizzato per questo le attenzioni di Happy mi fecero sentire speciale fino a decidere di sposarlo.

Ti sei trovata coinvolta però in questa sorta di triangolo amoroso.

Si la situazione non fu delle migliori, non parlerei di triangolo, però  io ed Happy decidemmo di lasciare la compagnia e trasferir

PEPPER_POTTS_070111

ci prima sulle montagne rocciose e poi a Cleveland per condurre in pace la nostra vita coniugale. Decidemmo di adottare dei bambini, ma poi commisi un errore e ci separammo. Tony mi riprese con se nella sua nuova compagnia la Stark Solutions.

Poi sappiamo che decise di risposarsi con Happy, ma tutto finì con la sua controversa morte. Non vogliamo speculare oltre su questa tragedia. Passiamo ad i giorni nostri, lei ormai è il punto fermo della vita di Tony Stark.

Bhè Tony per quanto geniale non ha mai spiccato per costanza nel lavoro e soprattutto ORDINE.

Di certo Stark è stato fortunato a trovare una donna tutta d’un pezzo come lei. Però diciamo che lui si è fatto perdonare tutto con un immenso regalo: l’armatura di Rescue. 

Mi scusi ma non posso parlare di questo argomento.

PEPPERBenissimo, passiamo ad altro. Ha visto i due film dedicati ad Iron Man? Cosa ne pensa di Gwyneth Parltrow, l’attrice che la interpretata sul grande schermo?

I film mi sono piaciuti molto, con il primo Iron Man è iniziata l’era cinematografica della Marvel e non posso che esserne felice della trasposizione cinematografica di un intero universo e non solo della storia di un singolo personaggio. Per quanto riguarda Gwyneth è bellissima, sono lusingata che abbia accettato di interpretarmi e spero che continui a farlo a lungo, poi la vedremo presto di nuovo nei miei panni in Iron Man 3, andate tutti a vederlo mi raccomando. Scusa Mike ma un po’ di pubblicità dovevo farla ahahah.

Ahahah tranquilla Pepper sono un fan della Marvel, andrò sicuramente a vederlo anche io.

Bene possiamo considerare la nostra intervista conclusa mia cara Pepper; la saluto e le auguro buona fortuna per tutto.

Grazie mike buona fortuna anche a lei ed a tutti gli amici di Ultimate Comics World.

Autore: Mike