La morte della Famiglia – Il ritorno del Clown Oscuro

Batman1 bisBatman con i suoi 74 anni di storie ci ha abituato a vedersi susseguire un incredibile numero di pittoreschi avversari più o meno ripresi nel corso degli anni. “Villains”, per dirla all’americana, come Due facce, il Pinguino, l’Enigmista sono entrati nel nostro immaginario collettivo come terribili ed abilissimi geni criminali in grado di mettere in difficoltà il nostro eroe con piani sempre più elaborati (e certe volte assurdi). Ma se dovessimo decidere un cattivo per rappresentare la nemesi per antonomasia del Crociato Incappucciato penso che senza ombra di dubbio sceglieremmo il Joker. Folle, enigmatico, grottesco, il Jolly (nella prima apparizione italiana era questo il suo nome) incarna tutto quello che Batman combatte fin da quando ha visto la vita dei suoi cari scivolargli via tra le dita. Assurdo, quindi, o almeno opinabile la scelta della DC di lasciare il clown quasi in disparte durante il lancio delle nuove 52, avvenuto da noi in Italia, poco più di un anno fa.

bats-and-birds-death-of-the-family-aftermath-and-the-future-of-robin-joker

Per chi non lo sapesse con “New 52” si intende l’evento più importante della DC Comics introdotto con la serie FLASHPOINT in cui, bene o male, vengono un po’ riscritti e unificati tutti i 70 anni ed oltre di storia editoriale dei supereroi della casa di Batman e Superman. Dopo questo evento le cose cambiano, alcuni avvenimenti non sono mai accaduti, altri sono diversi da come li ricordavamo. Tutte le varie testate (52 per l’appunto) azzerano la numerazione e ricominciano con i vari n.1.

Batman ha subito relativamente poco l’effetto del nuovo Universo. In linea di massima tutto, o quasi tutto, è rimasto immutato…o almeno così sembra. Cambiano leggermente le visioni delle origini di alcuni comprimari del Pipistrello (in 23 anni avrò letto qualcosa come 10 diverse origini per il buon vecchio Dick Grayson, il primo Robin) e rimangono dei dubbi sull’avvenuta di alcune serie cardine, “Hush” su tutte (si arriva a questa specifica conclusione leggendo il primo volume di Catwoman. Selina non sa che Bruce Wayne e Batman sono la stessa persona, rivelazione che le fa proprio il cavaliere oscuro durante la serie “Hush” di Loeb e Lee…ergo tutto questo non è avvenuto nel nuovo universo DC, oppure è andata diversamente…si…è un pensiero che farete molto spesso se leggerete i nuovi fumetti di Batman e soci pur avendo nozioni dell’ormai vecchio mondo DC).

timthumbLa presenza del Joker all’interno del nuovo universo DC è stata per il primo anno di vita editoriale delle nuove 52 appena accennata. Per la precisione compare nel numero 1 della nuova Detective Comics (la serie che ha presentato al mondo il Cavaliere oscuro nel lontano 1939) in cui stordisce il lettore con un finale assolutamente inimmaginabile e che avrà ripercussioni sugli eventi a venire [Pubblicata in Italia su Batman n.1 edizioni rw Lion]. Poi silenzio, per ben 1 anno. Batman, e le testate a lui collegate, vedono prendere il via il primo arco narrativo “La corte dei gufi” che nel bene o nel male tengono compagnia per 12 mesi [serie pubblicata in Italia su Batman dal n.1 al n. 12 edizioni rw Lion]. Del Joker nessuna traccia. Qualche accenno ogni tanto, nulla di più. Problema risolto? Non scherziamo. Mai sentito parlare della calma prima della tempesta? E’ con il numero 14 del mensile “Batman” [numerazione italiana] che il Joker fa la sua incredibile, scioccante e maestosa ricomparsa. Ed è con questo evento che prende il via il nuovo e oscuro arco narrativo batmaniano: La morte della famiglia. La trama è un elemento tutt’altro che marginale nei primi numeri dello storyarc, tante rivoluzioni e tanti shock seguono testi per niente banali ed assolutamente crudi e puri. Rivelarvi anche solo 1 degli elementi della trama sarebbe uno spoiler grosso come una casa. Vi invito pertanto a recuperare i numeri dal 14 al 16 del mensile Batman per immergervi in una grande lettura dalle tinte molto dark e a tratti disturbanti, ma assolutamente unica. L’accoppiata Capullo/Snayder convince sempre un sacco, forse più che con la saga precedente dei gufi. La veste grafica, in particolare la caratterizzazione del Joker, risulta una delle migliori degli ultimi anni, creando un metro di paragone per chiunque altro prenderà il testimone dai due attuali gestori della principale testata batmaniana. 

jokes

La serie mi sta piacendo un sacco. Sarà che il ciclo precedente ha un po’ deluso nel finale, ma su questo ripongo enormi speranze. Il ciclo è ovviamente concluso da tempo in America ma ho evitato assolutamente di spoilerarmi il finale. Alcuni commenti (molto generali si intende) che ho avuto modo di leggere denunciano un finale nuovamente deludente (con queste premesse la vedo davvero dura…) lasciando quasi intendere che Snyder sa imbastire grandi trame, presentarle al meglio, tenerci sul filo del rasoio per tutta la durata, ma sul finale…fa cilecca. Avremo modo di vedere e fare le nostre considerazioni a ciclo concluso. Per ora aspetto settembre in attesa del penultimo capitolo di questo grande affresco che prende il nome di Morte della famiglia, fiducioso che, comunque vada la serie, finalmente è tornato un grande personaggio del mondo di Batman in questo nuovo Universo con ancora tanto da dimostrare.

Annunci

Dal cieco al Pipistrello… Il nuovo Batman è Ben Affleck

ImmaginePremetto che la scelta non mi dispiace affatto. Ben Affleck è un grandissimo attore, pluripremiato anche come regista e produttore, ma perchè proprio lui nelle vesti del vigilante di Gotham City? La Warner voleva un Batman più maturo, che potesse guidare Superman nel mondo reale dei supereroi, il suo ruolo probabilmente sarà quello di mentore del Kryptoniano e guida di una futura Justice League (ma ci sarà mai?). Affleck impersona a pieno queste qualità, è più maturo di Christian Bale, e comunque non è alle prime armi con i super eroi (Daredevil onestamente non era da buttare, soprattutto la sua interpretazione, l’ho dovuto vedere 10 volte per capirlo però alla fine si vede la qualità dell’attore). ImmagineQuesta nuova versione di Batman poi sarà differente dal vendicatore oscuro e tenebroso interpretato da Bale, quello va bene se sei a Gotham (città più oscura e tenebrosa di quella non esiste) ma dobbiamo chiederci questo: al di fuori della sua città Batman è lo stesso Batman? A mio avviso il Batman della Justice League è un’altro Batman, com’è è un’altro Batman quello di Morrison rispetto a quello di Miller. Credo proprio che il paragone giusto sia proprio questo, si passerà da un Batman chiuso, paranoico che vive in simbiosi con l’oscurità di Gotham, come quello di Miller, ad un Batman più maturo e aperto, che che riesce a superare il legame con la sua città, come quello di Morrison. L’attore ci sta, non mi va fare critiche gratuite solo perchè i film di Nolan sono fantastici e Bale è stato grandissimo, piuttosto dovrebbero lamentarsi i fan dell’Affleck attore e regista impegnato, visti i suoi ultimi lavori questo sembrerebbe un passo indietro.

Immagine

Concludo dicendo che nonostante veda di buon occhio la scelta di Ben Affleck, io avrei optato per un altro nome, che rispecchia tutte le caratteristiche richieste, il grandissimo Jeffrey Dean Morgan, che ho amato nei panni del Comico in Watchmen e in quelli di John Winchester in Supernatural, lui si che forse sarebbe stato un gradino sopra gli altri.

Autore: Mike

A tu per tu con… Aquaman

aquaman prepares for battle

Salve amici di Ultimate Comics World e ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la nostra rubrica “A tu per tu con…”. L’ospite di oggi ci ha chiesto espressamente di essere intervistato per parlarci di una situazione un po’ incresciosa che lo vede protagonista, e poi vista la stagione chi meglio di lui può rappresentare un estate al mare. Ma bando alle ciance ecco a voi Arthur Curry, o per gli amici atlantidei Orin, ma per tutti semplicemente l’eroe della JLA Aquaman! Facciamo una breve scheda sul personaggio e diamo il via all’intervista.

Nome                    Aquaman, il cui vero nome è Orin, poi ribattezzato Arthur Curry

Autori                   Mort Weisinger, Paul Norris

Esordio                 More Fun Comics n. 73, Novembre 1941

Familiari              Regina Atlanna (madre, deceduta), Atlan (padre), Orm Marius (fratellastro), Thomas Curry, Sr. (padre adottivo, deceduto), Koryak (figlio, deceduto), Mera (moglie), Arthur Curry jr. (figlio, deceduto), Garth (figlio adottivo, stato incerto), Deborah “Deep Blue” Perkins (sorellastra)

 

Salve Mr. Aquaman, abbiamo accolto la sua richiesta di concederle uno spazio per parlare a tutti i nostri fan, cosa c’è di così urgente?

1263900-po212_aquaman_lee

Semplicemente sono stanco di essere denigrato e preso in giro da questa plebaglia terrestre, sono un eroe, un membro della Justice League, ho salvato la Terra innumerevoli volte, perché sono sempre io ad essere preso di mira dai media? Perché io e non Batman? In fondo chi è lui? Un uomo, un semplice uomo pieno di gadget!!! Io invece sono un re, domino sul 70 % del pianeta, e mi vedono soltanto come uno che parla con i pesci.

Bhè Mr. Aquaman la TV e il cinema purtroppo possono portare alle stelle un personaggio, ma allo stesso tempo distruggerlo. Basti pensare a Batman, già dopo la quadrilogia di Burton il personaggio era arrivato ad una popolarità assurda, ma ora dopo la trilogia di Nolan è diventato un culto.

Ed ecco che ritorna questo Batman, sono stanco di lui, nella League si è auto proclamato leader, nonostante ci siano personaggi ben più potenti di lui, come ad esempio me e Superman. Ma ora basta voglio che questa storia finisca, vi dirò chi è Batman.

Batman in realtà è B…

Alt! Alt! Mi scusi, Mr Aquaman lo so che sarebbe uno scoop impressionante ma preferisco non distruggere un eroe, un uomo che combatte per i più deboli e ci difende.

Eccolo, scommetto che lei è un fan del pipistrello.

No io sono imparziale, come la Svizzera!

Ah, la Svizzera, io ho sempre sospettato di chi vive lontano dal mare, secondo me tra qualche anno rivolteranno come un calzino l’ordine mondiale, si stanno solo preparando.

Bella teoria Mr. Aquaman, magari quando avremo a disposizione Adam Kadmon potrà parlarne con lui dei suoi svizzeri come gli illuminati, ora però riprenda il filo del discorso.

Ah si, ecco. Batman; come si fa a definire eroe, a venerare addirittura, uno come lui, un uomo normale. Senza la sua cintura e le sue macchine e la sua corazza e il suo mantello, ah insomma ne ha di roba figa, ma è perche è pieno di soldi!2855800-1745549_76500_91922_aquaman_super

IO non ho bisogno di una corazza per difendermi, questa cotta di scaglie è solo una decorazione, io vivo nelle profondità marine, e la pressione mi ha reso antiproiettile! Inoltre sono pochi gli eroi che hanno una forza superiore alla mia. Ok c’è Superman, ma lui è praticamente illegale, e poi un mio cazzotto lui lo sente eccome! Batman usa soltanto gadget, nulla più, ok sa il kung-fu e mille altre arti marziali, ma non ha la forza di sconfiggere un atlantideo.

Per non parlare degli altri membri della League, Lanterna Verde? Flash?

Aquaman-Justice-League4Dai come si fa a combattere grazie ad una anello? E poi Hal dovrebbe fare due conti visto che sulla terra sorgono lanterne ogni settimana, sarà che si vogliono sbarazzare di lui?

Flash invece è veloce, corre, poi? Ok se ti colpisce fa male, ma fagli uno sgambetto, ruzzolerà fino ai confini dell’universo.

L’unico membro che stimo come guerriero e Diana, Wonder Woman, ha la guerra nel sangue ed una forza niente male. E poi se posso rivelarle un segreto tra di noi c’è stato qualcosa 😉

Ah si bello scoop Mr. Aquaman. Un vero scoop sarebbe trovare qualcuno che la nostra Amazzone non abbia baciato.

Ma scusi lei è proprio cosi?! O si sta impegnando per farmi imbestialire?

Gliel’ho già detto, io sono imparziale, prego riprenda a parlarci dei Media che la perseguitano.

Ovunque in TV vengo attaccato, basti pensare a programmi famosi come il Griffin, in cui me ne capitano di ogni, o The Big Bang Theory, dove sono preso in giro addirittura da Raji, ma dai, da uno che ha paura a parlare con le donne!!!

Inoltre anche in Spongebob c’è una mia parodia che non mi rende per niente felice!!

 

Bhe, non posso dire che non siano divertenti questi sketch, ma ora per riabilitare la sua immagine ci parli ancora un po’ di lei, i suoi poteri non sono noti a tutti, a parte la sua grande forza che doti ha?

2390130-aquaman__7_011

Guardi, innanzitutto da atlantideo posso vivere sott’acqua e comunicare con ogni essere acquatico, e posso dirle che aldilà delle prese in giro è una figata, chi di voi da bambino ha mai cavalcato uno squalo?

Poi posso controllare i fluidi ed uccidere i miei avversari de-idratandoli, cioè eliminando tutta l’acqua dal loro interno. Non vi sembrano una figata?

Di certo non si può dire che i suoi poteri non siano interessanti, forse è il look che la frega.

Ma ne ho provato di ogni tipo! Da vero uomo di mare ho perfino avuto un arpione al posto della mano sinistra quando mi venne strappata dai piranha! Cavolo da vero pirata, perché allora Jhonny Depp ha cosi successo ed io no? Inoltre sono stato addirittura uno zombie, ora ditemi se qualcuno di voi non ha mai visto The Walking Dead, è diventato un cult in questi ultimi periodi, e allora come mai io, essendo stato uno zombie continuo ad essere ignorato dai fan?aquaman01

Glel’ho detto la TV ed il cinema possono tutto, la sua cattiva reputazione è dovuta a questi media; più che accusare gli spettatori dovrebbe prendersela con qualche autore che ha voluto introdurre queste gag nei loro show.

E secondo lei dovrei fargli visita?

No, no, no, assolutamente no. Non farebbe altro che peggiorare la situazione, sono sicuro che con il tempo la situazione migliorerà, grazie a questa intervista che ci ha permesso di conoscerla un po’ meglio, e soprattutto grazie a Geoff Johns, autore della serie Aquaman.

Ma le cose su Batman si possono omettere? Sa, mi creerebbero problemi con la League.

Ah, questo è veramente impossibile, sono un giornalista serio e sono fermamente contrario alla censura!!!

Capisco, risolverò queste grane in un’altra sede. La ringrazio comunque dello spazio concessomi. Un saluto a tutti coloro che seguono Ultimate Comics World.

Siamo noi a doverla ringraziare per l’esclusiva dell’intervista. Un saluto anche da parte nostra, ricordo a tutti coloro che ci seguono che posso trovare le vecchie puntate di “A tu per tu con..” cliccando qui.

Autore: Mike