Comix World Revolution: Il Bar del Fumetto

CWR viola

Salve a tutti amici di Ultimate Comics World, inauguriamo oggi una nostra nuova rubrica Fumettari 2.0, in questa rubrica ci occuperemo di intervistare coloro che promuovo l’arte del fumetto sulla rete, nelle forme più fantasiose, Social Network, o sarebbe meglio dire Social NERDwork in questo caso, pagine Facebook, blog o canali YouTube, insomma una versione 2.0 delle discussioni tra amici in fumetteria. La nostra prima intervista sarà con coloro che si sono spinti più in là con questa iniziativa, i nostri amici de Il Bar del Fumetto, il primo luogo digitale in cui possiamo discutere di fumetti, film, videogame e tutte le Nerdate che ci appassionano.

bar del fumetto

Bene, a questo punto non resta che iniziare questa chiacchierata.

Innanzitutto facciamo conoscenza, parlateci di voi chi siete cosa fate nella vita?

Dietro le quinte del bar ci sono tre loschi figuri, i nostri nomi sono: Vincenzo, Giampiero e Giuseppe.

Io sono Vincenzo Recupero, ho 33 anni e nasco a Messina in una lieta giornata primaverile della fine degli anni 70. A parte un quadriennio romano, ho sempre vissuto felicemente a Messina, città in cui vivo tuttora con mia moglie Cristiana ed il mio bulldog Santino. Nella vita faccio il medico, sono un oculista, appassionato di windsurf, tifoso del Milan e, come avrete capito, ho una atavica passione per i fumetti e la nerdaggine.

Mi chiamo Giampiero Bronzetti, ho 32 anni e sono un nerd terminale dalla tenera età di 13 anni. Nel tempo libero, svolgo la professione di avvocato nella mia città: Messina. Come detto, sono un nerd di vecchia data e lo sono a 360°: manga, comics, giochi di ruolo, magic, miniature, etc.. Da qualche mese mi impegno insieme a due amici nella gestione del sito ilbardelfumetto.com, che mi da la possibilità di occuparmi di una delle mie più grandi passioni.

Mi chiamo Giuseppe Donato, lavoro in IBM a Torino dove mi occupo della gestione di server di posta elettronica e servizi antivirus/antispam per clienti business su scala mondiale. Sono appassionato di tecnologia fin da bambino, quando a 11 anni comprai il mio primo Spectrum ZX80, seguito come tutti dal C64.

Schermata 2013-01-23 alle 23.50.38Adoro il mondo dell’informatica, in qualsiasi sua applicazione (ci lavorerei pure gratis!). Da circa 15 anni, da privato, faccio siti internet di ogni genere. La passione nacque quando iniziai a lavorare a 21 anni a Messina; l’azienda che mi assunse faceva siti internet e, sebbene conoscessi davvero pochissimo di quel mondo, imparai a farli giorno dopo giorno. Negli anni ho imparato ad usare gli strumenti necessari per programmare siti internet ad un buono/ottimo livello: programmazione PHP, database MySQL, jQuery, Ajax e CSS. Sviluppare un sito per me è come concepire e crescere un figlio. Bisogna avere le idee chiare fin dall’inizio su come strutturare il sistema, permettere al sito di avere una sua vita propria in futuro, una sua autonomia. Il bar del fumetto è probabilmente la massima applicazione da me scritta a livello tecnologico, in quanto sfrutta tutte le tecnologie più moderne, in piena rivoluzione web 2.0, nel quale la sincronia delle informazioni viaggia su database su flussi asincroni Ajax (facebook usa le stesse tecnologie, ad esempio). Questo è il futuro del web, questo è ilbardelfumetto.com!

Parlateci un po’ della vostra passione per i fumetti, da dove nasce e cosa preferite? Suggeriteci un titolo a testa.

Vincenzo: la mia passione per i fumetti (per i comics in particolare) nasce tanto tempo fa in una galassia lontana: il 1991. Anno in cui, per puro caso, comprai ad una fiera il numero #1 di X-men di Chris Claremont e Jim Lee (a dire il vero era più un mercatino dell’usato che una fiera ma, si sa, i ricordi di bambino vengono sempre un po’ romanzati), comunque fu l’inizio della fine. Da allora leggo fumetti di (quasi) ogni genere ma il primo amore (gli X-men) non si scorda mai. Come dicevo in precedenza ho sempre avuto una predilezione particolare per il comics americano ma ricordo ancora quando iniziai a leggere Dragon Ball, era appena arrivato in Italia: fu un successo clamoroso e, con Giampiero (che frequentava il mio stesso liceo), era un aaaricorrente argomento i discussione. Se devo suggerire un titolo vado su Watchmen (risposta scontata, d’accordo) ma credo si tratti di un’opera inarrivabile del comic made in US (il genere che prediligo) per profondità dei personaggi, fascino del contesto storico e per il meraviglioso intreccio creato dalla sceneggiatura di Alan Moore. insomma quando l’ho letto mi ha strabiliato. Ma visto che siamo in tema vi dico anche le serie attualmente in corso che preferisco: American Vampire della Vertigo e The Walking Dead della Image.

Giampiero: Il mio primo approccio con i fumetti risale circa al 1990. Mio zio, un grafico pubblicitario di Milano, aveva una enorme libreria piena zeppa di fumetti, che io guardavo con un misto di timore e curiosità. Avevo 10 anni e, mentre ammiravo Lupo Alberto, Asterix e i primi Dylan Dog, di certo non potevo sapere che quella sarebbe diventata la mia più grande passione. Intorno ai 12-13 anni iniziai a frequentare la fumetteria. Erano gli anni della morte di Superman per mano di Doomsday e della Image di Todd McFarlane. Per anni ho comprato solo comics. Spawn, Devil&Hulk, Superman, Batman, Spider-man, X.Men e compagnia bella; posso tranquillamente affermare di essere principalmente figlio della cultura fumettistica americana. Tuttavia, nonostante la mia chiara propensione al fumetto supereroistico, durante gli anni della scuola i miei compagnetti più nerd iniziarono a leggere un curioso fumetto giapponese da sfogliare al contrario: Dragon Ball. Ogni 15 giorni si attendeva spasmodicamente l’uscita delle avventure di Goku & co., senza poter avere alcun tipo di anticipazioni. La febbre manga ci mise poco a salire, e in brevissimo tempo seguivo già tantissime testate: Saint Seya, Hokuto No Ken, Le Bizzarre Avventure di JoJo, Maison Ikkoku, Orange Road, Dash Kappei, etc.. Nel frattempo, ovviamente, non ho mai abbandonato il mio primo amore ed ho continuato a seguire anche molte uscite americane. Ho letto manga per circa una decina d’anni. Poi, gradualmente, ho aumentato la percentuale di comics a discapito degli acquisti made in japan, fino a comprare quasi esclusivamente fumetti USA. Ovviamente, oggi compro di tutto: supereroi, graphic novel, Vertigo, italiani e compagnia bella, anche se la mia predilezione al momento è per i prodotti targati Marvel. Non c’è un fumetto in particolare che consiglierei ad un neofita. Ormai, la varietà della produzione fumettistica in commercio consente a chiunque di trovare pane per i propri avidi dentini. A chi ricerca avventure esotiche, ad esempio, consiglierei Corto Maltese o la terza serie de Le Bizzarre Avventure di JoJo, a chi vuole azione e combattimento, presterei Onepiece o la run di Punisher a firma di Garth Ennis. Per converso, se si volesse indirizzare su un’opera più matura, consiglierei certamente la lettura di V per Vendetta o Daredevil: Born Again.

L’unico consiglio che mi sento di dare a chi si avvicina al mondo del fumetto, è di approcciarsi a questo mondo senza alcun pregiudizio, cercando con cura le opere più adatte ai propri gusti.

A questo punto, vi abbiamo conosciuto meglio, parliamo del Bar del Fumetto, da cosa nasce questa fantastica idea?

loghettoVincenzo: L’idea nasce per puro caso. Noi tre siamo dei grandi appassionati di calcio e, ovviamente,  tifosissimi. Io sono un milanista terminale, Giampiero un aquilotto laziale (chissà perché considerato che é nato a Bari e vive a Messina) e Peppe uno juventino sfegatato. Cosa c’entra questo coi fumetti? La nostra prima idea, trovandoci spesso a discutere (verbo inappropriato, sarebbe meglio dire: litigare) con i nostri amici sui social network, é stata di creare un sito che fosse un ibrido tra un social network ed un blog  dedicato ai tifosi, uno spazio virtuale interattivo in cui tutti gli utenti potessero partecipare: é nato così ilbardellosport.com. Da li ad arrivare al bar del fumetto il passo é stato breve. Vista la passione mia e di Giampiero per il mondo dei fumetti (e per l’universo nerd in generale) abbiamo coinvolto Peppe in questo nuovo progetto che é stato modellato a misura di nerd: il sito é diviso in sezioni apposite (recensioni, comics, manga, serie TV, cinema, videogames), i profili utente sono personalizzabili, c’è la possibilità di condividere le proprie collezioni di fumetti, di scrivere recensioni che, una volta pubblicate nella home del sito, diventano visibili a tutta la community favorendo così lo scambio di opinioni e la conoscenza di nuovi contatti (nerd ovviamente).

Quali sono i vostri ruoli nella nascita del socialnerdwork?

Come anticipavo prima, l’idea parte da me e Giampiero, ma é stato Peppe a trasformare l’idea in una bella realtà. Ma non ci fermiamo qui, ci confrontiamo spesso per cercare di migliorare e customizzare ulteriormente il bar. Vedrete delle belle novità nei mesi a venire…

Il bar cresce di giorno in giorno, che numeri avete raggiunto ad oggi?

Vincenzo: Siamo partiti da poco più di 3 mesi ma abbiamo già avuto un buon riscontro: tanti utenti partecipano attivamente sul social e si é già creata una bella rete di contatti con tanti appassionati. Andando ai numeri siamo molto soddisfatti: abbiamo avuto di media circa 25.000 visite al mese.

Che obiettivi avete per il futuro?

Giampiero: L’obiettivo principale è l’allargamento della comunità e una sempre maggiore diffusione del sito. Naturalmente, questo non può che passare attraverso un costante miglioramento, sia sotto il profilo tecnico, che dal punto di vista strettamente contenutistico. E’ necessario offrire news sempre aggiornate e recensioni imparziali e di buon livello; tutto questo, senza perdere mai di vista l’aspetto squisitamente social.

Ragazzi grazie e in bocca al lupo per tutto, continuate così, siete grandissimi 😉

Autore: Mike

Annunci

One thought on “Comix World Revolution: Il Bar del Fumetto

  1. Pingback: Comix World Revolution: The Comics Lovers | Ultimate Comics World

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...